Progettazione di un sistema di copertura temporaneo a protezione dei lavori di restauro sulle superfici lapidee

Nel 2008 è stato studiato un sistema di copertura provvisorio per il Tempio della Concordia di Agrigento con lo scopo di proteggere le superfici piane dall’azione erosiva dell’acqua generata dall’umidità notturna, per evitare fenomeni di polverizzazione durante l’esecuzione di opere approvate in un precedente progetto di restauro sulle superfici lapidee. Il sistema di copertura è stato pensato in modo da avere adeguate prestazioni che tengano conto sia del compito da assolvere, sia dell’integrazione con la struttura esistente senza che vi sia un’alterazione del rapporto con il contesto ambientale. Opportunamente ancorata alle murature in modo da non danneggiarle, la copertura progettata è costituita da una serie di telai in acciaio inox leggermente curvi che mantengono teso un tessuto speciale ad altissima resistenza, semitrasparente, totalmente impermeabile all’acqua e agli UV, leggero e non sensibile a fenomeni di riscaldamento per irraggiamento. La struttura risulta così reversibile, di minimo impatto visivo e ottima durabilità, è di agevole manutenzione e non modifica lo stato termoigrometrico del tempio.

Stato progetto
Progetto
Incarico
consulenza e direzione di cantiere per il restauro delle superfici lapidee per conto di Il Cenacolo s.r.l. (2002); consulenza per lo studio di una copertura temporanea (2008)
Committente
Soprintendenza Parco Archeologico di Agrigento